D’estate in montagna: vacanze in Trentino – 1° parte

Hotel Ambiez

Dato che io sono una persona a cui piace andare in controtendenza rispetto alla massa ho trascorso il mio periodo di vacanze in Trentino, nel paese di Madonna di Campiglio, insieme alla mia ragazza.

Per me è stata la prima volta in Trentino, avevo sentito racconti sull’efficienza e la pulizia che regna in quell’angolo d’Italia ma non mi aspettavo fino a quel punto. Le strade sono perfette, senza una minima buca o dosso, con asfalto drenante in ogni punto; per terra non si riesce a trovare un granello di sporco, ci sono cestini per l’immondizia ogni pochi metri; si respira un aria quasi “tedesca” per come tutto è ben organizzato.




Arrivati all’hotel

Dopo quasi 6 ore di viaggio, dagli Appennini Tosco Emiliani passando per la Pianura Padana attraversando il Po, arriviamo finalmente in Trentino. Qui veniamo accolti da distese infinite di vitigni e piantagioni di mele, sono ovunque a perdita d’occhio; prevalentemente viti a valle e meli man mano che si sale di quota, si trovano numerosi laghi sia artificiali che non e, soprattutto, tante dighe per l’energia idroelettrica.

Arrivati a destinazione, alloggiamo al Residencehotel Ambiez, situato poco fuori Madonna di Campiglio, a circa 1500 m s.l.m., in località Campo Carlo Magno. Dentro al quale avevamo una camera per 4 persone fornita di cucinotto per poter mangiare all’interno e terrazza dalla quale si gode di una vista splendida sulle Dolomiti di Brenta, patrimonio Unesco dal 2009; in più compreso nel prezzo avevamo a disposizione piscina e palestra.




Madonna di CampiglioPrimo giorno

Il primo giorno ci siamo dedicati alla visita del paese di Campiglio. Oltre che constatare l’incredibile pulizia e precisione del posto, siamo rimasti colpiti dalla bellezza degli edifici; un trionfo del legno e dei colori dei fiori che decoravano ogni balcone. Percorrendo le vie del paese si può assaporare la bellezza tipica del paese di montagna, sia per le botteghe artigiane, le quali vendono prevalentemente manufatti in legno, sia per le botteghe di alimentari con prodotti tipici del posto come i canederli, i pretzel o lo speck; ma, soprattutto, per la vista di tanti impianti di risalita utilizzati nell’inverno per le piste da sci circostanti. arrivati nel centro di Campiglio si trova un laghetto che d’estate ospita alcuni appassionati di pesca sportiva alle trote, però con la modalità “no kill” la quale prevede l’utilizzo di ami senza ardiglione e il rilascio della trota catturata; mentre d’inverno, quando il lago riesce a ghiacciarsi per uno strato sufficiente, viene utilizzato come pista di pattinaggio. Altra chicca del paese è l’“Audi Ski Stadium”, in pratica è il luogo nel quale si svolgono le gare di sci come il Super Gigante, sia a livello nazionale ma anche a livello europeo.

Questa è solo la prima parte del racconto delle mie vacanze in Trentino. A seguire ci saranno tre giorni di intense camminate in giro per le montagne; 30km a piedi per i sentieri, alcuni passi sulla neve, paesaggi mozzafiato e tanto altro. Rimanete sintonizzati per la seconda parte!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!

Avatar

Matteo Becuzzi

Ciao, sono un ragazzo di 24 anni con una passione sfrenata per i motori, in particolare per la Vespa, mia compagna di avventure dal 2012. Ho anche un debole per la Ferrari, ma questa è un'altra storia...