Una Special particolare: la Vespa Vettel 5

Sebastian Vettel, pilota della Scuderia Ferrari di Formula 1, si è presentato nel Paddock dell’Autodromo di Monza con una Vespa 50 Special dalla livrea particolare, denominata Vespa Vettel 5.

Vespa Vettel 5La “Vespa Rampante”

Questa Vespa è stata regalatagli dai suoi meccanici come regalo di benvenuto nel 2015, l’anno della sua prima stagione in rosso.

La due ruote in questione è appunto una 50 Special, bianca, con una personalizzazione dedicata al pilota tedesco e alla Ferrari; la quale consiste nel nasello in carbonio con lo stemma Ferrari al posto di quello Piaggio, il Cavallino Rampante nella zona della griglia del clacson ed una banda verticale col tricolore della bandiera tedesca e il numero 5 identificativo di Sebastian. Il tutto coronato dalla scritta “Vettel 5” al posto della scritta “Vespa” mantenendo però lo stesso carattere di scrittura; sul manubrio spicca la gemma del faro gialla e le manopole rosse.




Passando ai fianchi della Vespa, troviamo il Cavallino Rampante stilizzato sulla pancia sinistra, mentre a destra c’è il nome Sebastian con il suo simbolo storico; sul retro invece ritroviamo ancora il tricolore tedesco con il numero 5 di Vettel e lo Scudetto Ferrari col Cavallino Rampante su sfondo giallo; infine troviamo i cerchi ed i tamburi verniciati con un bel rosso fiammante.

Un “Triangolo dei Motori”

Questa Vespa data ad un pilota Ferrari e sfoggiata proprio alla viglia del Gran Premio d’Italia a Monza crea una sorta di triangolo dei motori: Pontedera, città della Piaggio e della Vespa; Maranello, città della Ferrari (entrambe facenti parte dell’associazione Città dei Motori) e Monza, città sede appunto del GP d’Italia; in un circuito carico di storia dello sport motoristico mondiale, sia per le 2 che per le 4 ruote.

Quest’anno corre anche il 70°anniversario della fondazione della Scuderia Ferrari, infatti nel 1947 un genio di nome Enzo Ferrari, partendo dall’esperienza fatta nei ranghi dell’Alfa Romeo, costruì a Maranello appunto la Scuderia Ferrari, trasformando la popolazione all’epoca contadina in meccanici espertissimi che hanno contribuito alla creazione della magnifica storia di questa realtà totalmente italiana.

Museo FerrariL’anno prima, nel 1946, a Pontedera dalla matita di Corradino d’Ascanio nacque la Vespa, lo scorso anno è stato celebrato il 70° anniversario con una bella manifestazione appunto svoltasi nella città della Piaggio.

Da ferrarista sfegatato quale sono spero che questo legame che si è creato grazie a questa Vespa Vettel 5, fra due realtà italiane che hanno fatto la storia, porti un pò di fortuna alla Scuderia Ferrari nel Gran Premio di Monza, soprattutto quest’anno che ci si gioca il Campionato Mondiale con l’agguerritissimo Lewis Hamilton sulla sua corazzata Mercedes.




Immagini da LATImages, Gazzetta dello Sport, autobild.de

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!

Avatar

Matteo Becuzzi

Ciao, sono un ragazzo di 24 anni con una passione sfrenata per i motori, in particolare per la Vespa, mia compagna di avventure dal 2012. Ho anche un debole per la Ferrari, ma questa è un'altra storia...