“Vespuccio” – Beneficenza per Castelluccio di Norcia

Una nuova iniziativa benefica ha scosso il Mondo Vespista, dopo i “Vesperanza” per Amatrice è la volta di “Vespuccio”; una raccolta fondi dedicata a Castelluccio di Norcia, una frazione di Norcia (PG) completamente distrutta dal terremoto del 2016.

Castelluccio di Norcia

L’idea è nata nell’estate 2018 da un gruppo di nove ragazzi della provincia di Torino, la voglia di viaggiare in Vespa si è unita all’obiettivo di fare del bene per il prossimo, così il gruppo formato da: Cesare Covezzi, Nicola, Giuliano, Mattia, Matteo, Corrado, Rosario, Tony e Bruno; si sono uniti formando un’associazione chiamata “Vespamìs” (nata dalle parole Vespa e “amìs” cioè amici in dialetto piemontese); dopo di che hanno iniziato ad organizzare “Vespuccio”, anch’esso nato dall’unione di due parole cioè Vespa e Castelluccio.

Ma perchè proprio Castelluccio di Norcia? Cesare mi ha spiegato che la scelta è ricaduta su questo piccolo paese umbro perchè quando lo visitò, prima del catastrofico terremoto, rimase folgorato dalla bellezza di quel luogo; il borgo è posto su di una collina a circa 1500 metri s.l.m. dalla quale si domina tutta la pianura sottostante, una “tavola” pianeggiante totalmente priva di alberi, una grande distesa di campi coltivati per la famosa lenticchia di Castelluccio. La “magia” di Castelluccio deriva proprio dalla sua pianura, la quale si trasforma svariate volte nell’arco dell’anno passando dal verde smeraldo del manto d’erba al tappeto multicolore del periodo di fioritura, uno spettacolo per gli occhi che lascia senza fiato.

Inoltre, Cesare, sostiene che Castelluccio di Norcia è stata un po’ “snobbata” dall’opinione pubblica, la quale si è concentrata di più sulla martoriata Amatrice e quindi si merita l’attenzione dell’opinione pubblica come tutti i piccoli centri colpiti dal sisma.

Tutto ciò ha spinto l’associazione “Vespamìs” ad indire una raccolta fondi per Castelluccio ed a creare “Vespuccio”; per raccogliere fondi hanno creato uno shop online (qui il link allo shop) dove vendono 3 articoli: la patch “Vespuccio” 2019, la t-shirt con logo “Vespuccio” e le lenticchie tipiche di Castelluccio; chi vuole può acquistare il kit completo dei 3 oggetti.

La raccolta di fondi terminerà il 30 giugno 2019, subito dopo i “Vespamìs” partiranno da Torino alla volta di Castelluccio di Norcia, ovviamente in Vespa percorrendo circa 800km, per consegnare fisicamente i proventi alla Pro Loco di Castelluccio. Purtroppo ad oggi non è stato organizzato un vero raduno dato che il paese è all’interno del cerchio della zona rossa, ancora, a distanza di oltre 2 anni dal terremoto; tutto tranne la piazzetta dove sono attive alcune strutture ricettive e ristoranti, comunque non adeguato al numero di Vespisti che potrebbero arrivare tramite un raduno.





Vespuccio Shop

Per contribuire alla causa è possibile, come detto in precedenza, acquistare i prodotti disponibili, inoltre potete versare una quota a vostro piacimento seguendo questo link.

Seguite i canali ufficiali di “Vespuccio” sia su Instagram che su Facebook per rimanere sempre aggiornati sull’andamento dell’azione benefica dei “Vespamìs”, anche se preferiscono definirla “opera di sostegno”. Auguro buona fortuna a Cesare ed ai suoi amici per la riuscita di questa bella iniziativa benefica a sostegno della popolazione di Castelluccio di Norcia, spero che possiate dare una mano per la rinascita di questo angolo di paradiso “Made in Italy”. Forza “Vespuccio”!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!

Viaggiare in Vespa

Ciao, sono un ragazzo di 23 anni con una passione sfrenata per i motori, in particolare per la Vespa, mia compagna di avventure dal 2012. Ho anche un debole per la Ferrari, ma questa è un'altra storia...