Vespa classica o automatica?

“Vespa classica o automatica?”

Nel Mondo Vespista circola spesso questa domanda; essa genera spesso discussioni anche molto accese fra i Vespisti di ogni dove, quindi ho provato ad indire un sondaggio sulla mia pagina Instagram (seguitemi per rimanere sempre aggiornati sui miei viaggi ed i miei nuovi articoli @viaggiareinvespa.it).




Rifornimento vespa elettrica

Per farvi capire meglio: le Vespa automatiche sono i modelli di nuova concezione, cioè quelli che sono provvisti di variatore sia 2 che 4 tempi e fino a 300cc; mentre le Vespa classiche sono i modelli con il cambio al manubrio, trasmissione diretta alla ruota, 2 tempi e fino a 200cc.

Dopo circa 12 ore di sondaggio il risultato è stato nettamente a favore della Vespa classica con il 91% delle preferenze dei votanti. Ma il mio “esperimento sociale” non finisce qui, oltre al voto, ho chiesto ai votanti di scrivermi il perchè della loro preferenza: praticamente tutti mi hanno risposto che, secondo loro, la “vera” Vespa è quella classica cioè col cambio al manubrio, 2 tempi ecc…

Il dilemma “Vespa classica o automatica” è, come detto, motivo di scontro ma non in questo caso; prevedevo che la Vespa classica stravincesse il mio sondaggio ma per leggere meglio i risultati del voto, è bene analizzare la mia “fanbase” su Instagram, infatti i votanti sono prevalentemente giovani e giovanissimi, con l’età media che si aggira sui 16 anni, tutti o quasi alle prese con le modifiche da fare sulle loro Special oppure sulle loro PK; si evince che la nuova generazione di giovani è ancora innamorata della Vespa, ma solo quella classica, e ciò deriva dall’estrema facilità di “lavorarle”; mentre le varie LX o le nuove Primavera e Sprint, vengono viste dai più giovani come normalissimi scooter adatti solo a chi ha bisogno di un mezzo a due ruote ma non ha la passione della Vespa.

Secondo me le Vespa di nuova concezione ha mantenuto in parte l’idea originale come il telaio a scocca portante o l’agilità alla guida ad esempio, inoltre le automatiche sono sicuramente più efficienti e “stancano” molto meno nei viaggi lunghi… MA è innegabile che il fascino della Vespa classica è inarrivabile, la facilità di manutenzione e soprattutto le enormi quantità di elaborazioni e personalizzazioni disponibili (soprattutto per la 50 Special), inoltre credo che le nuove Vespa, a partire dalla primissima et2 fino alla nuova Elettrica, non siano molto “Young friendly”, non sono più viste come un mezzo per i giovani e credo quindi che Piaggio dovrebbe focalizzarsi più su questo aspetto per riconquistare tutti quelli che sono delusi dalla nuova filosofia.




Ricarica VespaQuindi alla domanda “Vespa classica o automatica?” non ho una risposta, non mi trovo d’accordo con il risultato del sondaggio, io preferisco la Vespa classica ma anche la Vespa automatica; ho avuto la possibilità di provare entrambe le tipologie, con il bonus della Vespa Elettrica (qui l’articolo recensione) e credo che entrambe abbiano sia punti forti che punti deboli.

Infine penso che sia ridicolo stare a battibeccare su quale sia la vera Vespa e quale invece non lo è, ci sta il confronto ma non dovrebbe mai sfociare in une vera e propria faida, il Mondo Vespista è bello perchè è vario e la cosa che dovrebbe farne da padrona è la passione per questo sempreverde mezzo a due ruote: la Vespa! Qualsiasi essa sia.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!