Cosa vedere a Siena e dintorni in un weekend

Se avete un weekend libero e state pensando a come occuparlo, potrebbe interessarvi sapere cosa vedere a Siena e dintorni!

Piazza MonteriggioniLa terra senese è ricchissima di luoghi stupendi da vedere. Siamo nel cuore della Toscana, dove ci sono i paesaggi, famosi in tutto il Mondo, rappresentati sui dépliant che parlano di questa meravigliosa Regione; senza contare le bellissime strade che possiamo trovare e che sono molto divertenti da percorrere in sella alla nostra Vespa, magari con un occhio sulla strada ed uno sulle “Crete Senesi” (così si chiama la zona collinare senese).

Ovviamente un weekend non basterebbe per visitarla nella sua interezza, però con questa guida vi illustrerò alcune cose che potreste visitare nell’arco di un sabato e una domenica.

Quindi, dopo aver preparato a dovere la Vespa, partiamo!

LEGGI ANCHE: Cosa fare prima di partire per un viaggio in Vespa?

Prima tappa: Monteriggioni

La prima tappa del nostro viaggio è Monteriggioni, un borgo medievale circondato da una “corona” di 11 torri di difesa (erano 16 in origine ma 4 sono state eliminate nel corso del tempo). Dentro le sue mura si respira un’aria particolare perché da li è passata la storia rimanendo tutto pressoché invariato da sempre; ma non solo, Monteriggioni è affascinante anche per il pubblico più giovane, infatti è stata protagonista di un famoso franchising di videogiochi chiamato “Assassin’s Creed” insieme anche a San Gimignano, Firenze ed altre città italiane e non, tutte fedelmente ricostruite virtualmente. Contiamo di arrivare nel borgo nel primo pomeriggio del sabato.




A Monteriggioni è possibile visitare un piccolo museo, dove sono conservati alcuni modelli di armi, armature e macchinari utilizzati nei vari assedi al borgo; alcuni sono indossabili per poter provare la sensazione di pesantezza che provava chi combatteva in quegli anni. Dopodiché è possibile visitare una piccola parte di camminamento sulle mura a nord del borgo.

Uscendo dalle mura di Monteriggioni si sono fatte le 6 del pomeriggio; è ora di andare a scoprire la camera d’albergo!

Soggiorno a “Villa Brignole”

Villa Brignole Montaperti

Per il pernottamento vi consiglio la splendida Casa Vacanze di Villa Brignole, situata a Monteaperti, meno di 15km dal centro storico della città di Siena. Qui potrete godere di una visuale splendida sulle Colline dei Chianti e sulle “Crete Senesi”, in lontananza si vede distintamente anche Siena con la Torre “del Mangia” che svetta sovrana.

La mattina della domenica continuiamo a scoprire cosa vedere a Siena e dintorni.

Percorriamo un bellissimo tratto di strada in mezzo alle splendide colline senesi per raggiungere l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore. Originaria dei primi anni del 1300 ospita la congregazione di frati “Benedettini”; l’abbazia si trova a circa 30km dalla villa dove abbiamo soggiornato; qui possiamo goderci splendide vedute sulle colline circostanti ma, soprattutto, sulla bellezza architettonica dell’Abbazia con i suoi affreschi, la chiesa, il campanile, il chiostro e molto altro ancora.

Alla scoperta di Siena

Dall’Abbazia partiamo alla volta di Siena, altri 35km circa di strade collinari tutte da guidare con un occhio alla strada ed uno al paesaggio composto da colline e paesi arroccati su di esse. A Siena arriviamo per l’ora di pranzo, quindi un panino al volo e via per il giro turistico del centro storico!

Appena entrati nelle mura della “Città Vecchia” non dobbiamo far altro che seguire le indicazioni per andare nel luogo più famoso di Siena: Piazza del Campo, sede dell’antica tradizione del Palio di Siena. La Piazza ci si apre a ventaglio arrivando da una stradina stretta, spicca subito l’alta Torre “del Mangia” ed il Palazzo Comunale sottostante. Antistante alla Torre troviamo la Fonte Gaia, una bellissima fontana monumentale piena di bassorilievi con immagini tratte dalla Bibbia.




Come dominare Siena dall’alto

Uscendo da Piazza del Campo ci avventuriamo verso il Duomo di Siena, seconda tappa importante della città e purtroppo ultima; infatti dopo aver fatto il biglietto d’ingresso capirete che i tempi d’attesa soprattutto in periodi festivi saranno molto lunghi.

Panorama SienaCon il biglietto completo avrete diritto a visitare tutto il complesso del Duomo, infatti oltre che al Duomo vero e proprio potrete accedere alla Cripta sottostante, al Battistero ed infine al “Facciatone” con annesso museo.

Tutti i luoghi sopraelencati sono decisamente stupendi e meritevoli di una visita; Lo “spot” migliore è il “Facciatone”: doveva essere la nuova facciata del Duomo ampliato ma che poi, di fatto, non fu mai ultimato; dalla cima si domina tutta Siena e molta campagna circostante, solo il Campanile del Duomo e la Torre del Mangia sono più alti.

A questo punto la domenica purtroppo sta volgendo al termine ed è ora di tornare verso casa per la nuova settimana che incombe e qui si conclude la mia personalissima guida per cosa vedere a Siena e dintorni nell’arco di un weekend. Seguitemi anche su Instagram e Facebook, oltre che ovviamente su questo blog, per ulteriori guide di viaggio!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!

Matteo Becuzzi

Ciao, sono un ragazzo di 25 anni con una passione sfrenata per i motori, in particolare per la Vespa, mia compagna di avventure dal 2012. Ho anche un debole per la Ferrari, ma questa è un'altra storia...