Cambiare il filo della frizione: guida passo passo

Scrivo questo articolo come esperienza vissuta, ero in giro con la mia fidata PX su delle strade di città. Fermatomi ad un semaforo, in prima, con la leva della frizione tirata, mi accorsi che la Vespa “trascinava”; cioè era come se avessi premuto a metà la leva della frizione facendo si che la Vespa si spostasse lentamente in avanti.

Inizialmente pensai che si fosse spostata qualche regolazione; però man mano che circolavo la situazione peggiorava sempre di più; fino a che la frizione diventò totalmente inutilizzabile ad un livello tale che decisi di tornare a casa cambiando marce senza usare la frizione. A “orecchio” come si dice, cioè sentendo i giri del motore. Sbagliai perchè si dovrebbe sempre avere con se un filo di ricambio, per fortuna ero vicino casa.

LEGGI ANCHE: Cosa fare prima di partire per un viaggio in Vespa




Arrivato a casa, mi accorgo che il filo della frizione era totalmente sfilacciato all’altezza del leveraggio della frizione ma per fortuna non si era spezzato; evitando la perdita del registro, posto all’estremità del filo.

Comunque, la sostituzione del filo della frizione, è un lavoro abbastanza semplice, adesso ve lo vado a spiegare.

Cosa occorre?

Come prima cosa procuratevi, oltre che al nuovo filo della frizione, un cacciavite, una chiave inglese da 8mm, una pinza a scatto, un po’ di grasso (che sia spray o spalmabile va bene comunque) e una tronchesina.

Sporchiamoci le mani

Presi gli attrezzi, con la chiave e il cacciavite, togliete la vite che ferma la leva della frizione al manubrio, in seguito andate a trovare la leva spingidisco posta sotto al motore e, sempre con la chiave da 8mm, togliete il registro che ferma il filo, quindi tiratelo fuori dal leveraggio; fatto ciò prendete la leva al manubrio, tiratela fuori dalla sua sede, sganciate il filo e tiratelo fuori dalla guaina.

A questo punto prendete il filo nuovo e applicateci su una discreta quantità di grasso, il quale sarà perfetto per garantire il giusto scorrimento del filo nella guaina; applicato il grasso mettete il filo nella guaina fino al punto che la pallina posta alla cima del filo sia molto vicina alla “bocca” della guaina, quindi mettetela nell’apposita sede sulla leva, infine avvitatela al manubrio.




Siete quasi pronti, vi manca solo da registrarla alla leva spingidisco, questo passaggio si effettua con l’ausilio delle pinze a scatto e della chiave da 8mm: prendete l’estremità del filo e inseritelo all’interno dell’occhiello del registro, poi incastratela nella pinza a scatto, quindi tenete il filo più teso possibile tirandolo dalla pinza e mettete il registro a contrasto con il leveraggio, a quel punto stringete il dadino del registro e fermatelo in posizione.

Proviamo il nuovo filo

Fatto ciò avete finito, o quasi, accendete la Vespa, tirate la frizione e ingranate la prima tenendo la frizione tirata: se la Vespa rimane ferma, cioè non avanza lentamente in avanti, significa che a livello di fine corsa, il registro, fa bene il suo dovere; altra prova che dovete fare è farci un breve giro cambiando le marce, se il motore cala subito di giri quando lasciate la frizione e non slitta, allora il leveraggio è stato registrato alla perfezione.

Infine tagliate la parte eccedente di filo con le tronchesine, siete pronti il filo è stato sostituito con successo!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!

Avatar

Matteo Becuzzi

Ciao, sono un ragazzo di 24 anni con una passione sfrenata per i motori, in particolare per la Vespa, mia compagna di avventure dal 2012. Ho anche un debole per la Ferrari, ma questa è un'altra storia...