Come pulire il carburatore – Guida pratica

“Il motore non vuol proprio saperne di avviarsi… eppure la candela fa scintilla…”; questa è la classica frase che si dice quando il motore è ingolfato oppure quando il carburatore è sporco. Quindi se siete in questa situazione la guida per sapere come pulire il carburatore fa al caso vostro!




Carburatore BravoEsistono tanti tipi di carburatori, ma più o meno tutti hanno le stesse componenti, fa cui: filtro, ghigliottina, getti, galleggiante, vaschetta, spillo, viti per la regolazione della carburazione. Ora vi andrò a spiegare nel dettaglio.

Il carburatore si trova sempre attaccato al filtro dell’aria da un lato, mentre dall’altro al motore (o al collettore d’aspirazione); sulla parte superiore è situato l’ugello dove viene collegato il tubo della benzina, il quale è la prima cosa da scollegare (chiudete il rubinetto del serbatoio prima!); successivamente dovrete scollegare il filo dell’acceleratore e quello dell’aria; per i Ciao, Bravo, Si ecc… l’aria è collegata direttamente al corpo del carburatore con un leveraggio, senza filo; infine scollegate il filtro dell’aria.

LEGGI ANCHE: Come fare partire una Vespa ferma da anni

Continuiamo con la guida di come pulire il carburatore scollegando tutto il corpo del carburatore dalla sede, sfilandolo dal collettore (o svitandolo dalla sua sede); a questo punto avremo il carburatore in mano e possiamo iniziare con la pulizia.

Iniziamo con lo svitare l’ugello dell’ingresso benzina, sfilandolo apparirà il piccolo filtro posto subito sotto, il quale va tolto. Successivamente svitiamo la vaschetta che si trova nella parte inferiore del carburatore, tolta questa troveremo subito il galleggiante e lo spillo, posto sotto di essa; durante il funzionamento nella vaschetta troviamo la miscela, il galleggiante si alza e si abbassa a seconda del livello del carburante, il movimento del galleggiante fa muovere lo spillo il quale apre e chiude l’ingresso della miscela dentro alla vaschetta.

Il galleggiante si sfila togliendo il piccolo perno che la tiene in posizione, attenzione allo spillo, che è attaccato al galleggiante, può togliersi molto facilmente col rischio di perderlo.

L’ultimo passo dello smontaggio del carburatore è quello di svitare i getti, i quali consentono il flusso della miscela al motore, e le viti di regolazione della carburazione.




Pulizia carburatore

Il prossimo passo della guida per come pulire il carburatore è quello di prendere una bacinella ed il prodotto apposito per la pulizia dei carburatori; mettete tutti i componenti del carburatore dentro alla bacinella e spruzzate abbondantemente il prodotto sopra ad essi, poi aspettate un’oretta. Dopo tirate fuori tutti i pezzi e soffiateli approfonditamente col compressore.

Se non avete il prodotto per la pulizia del carburatore potete utilizzare la classica benzina o il diluente; prendete la bacinella e mettete al suo interno i componenti del carburatore, poi riempitela di benzina (o diluente). A questo punto lasciate a mollo una notte.

Infine, prima di rimontare il carburatore, è sempre bene acquistare un kit di revisione completo del carburatore comprensivo di guarnizioni e spillo nuovi (qui il link per l’acquisto su Amazon).

Rimontato il carburatore e rimesso nella sua sede, siete pronti per effettuare la carburazione!

LEGGI ANCHE: Come fare una giusta carburazione alla Vespa

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!

Avatar

Matteo Becuzzi

Ciao, sono un ragazzo di 23 anni con una passione sfrenata per i motori, in particolare per la Vespa, mia compagna di avventure dal 2012. Ho anche un debole per la Ferrari, ma questa è un'altra storia...