Come fare un tagliando alla Vespa

La bella stagione è alle porte, è il momento di fare un bel tagliando alla Vespa! Il tagliando si effettua controllando le parti che più sono soggette ad usura, così da avere la maggior sicurezza ed affidabilità possibile nei nostri viaggi.

Iniziamo!

– La batteria e la candela




Lo so, non tutte le Vespa hanno la batteria, ma alcune e soprattutto le più recenti ne sono provviste. Nel periodo invernale per non far rovinare la batteria è bene attaccarla ad un “mantenitore di carica”: uno strumento che provvede a tenere in salute la batteria monitorando i suoi parametri.

Prima di tirare fuori dal garage la Vespa, sia che sia stato usato il “mantenitore” sia che non sia stato fatto, è sempre buona abitudine controllare il voltaggio della batteria tramite un semplicissime “voltmetro” (o “tester”) tarato sui 20V. Questo strumento è adatto a tutti data la sua facilità di utilizzo: dopo averlo tarato con la sua rotella sui 20V si devono avvicinare il filo rosso al positivo della batteria e quello nero al negativo, così leggerete sul display il voltaggio della batteria; un valore corretto è all’incirca 13V.

Per un buon tagliando alla Vespa bisogna anche controllare lo stato della candela; di norma è sempre meglio cambiarla, però se ha sulle spalle pochi km è sufficiente darle una pulita e controllare la distanza fra gli elettrodi con uno “spessimetro”.

LEGGI ANCHE: Quale tipo di candela scegliere per la propria Vespa?

– Il carburatore

Se la nostra Vespa ne è provvista è necessario fare una semplice verifica del carburatore. E’ molto semplice da effettuare: basta togliere il filtro dell’aria, controllare se è pulito, poi cercare i “getti” e svitarli per verificare se risultano intasati oppure no; se risultassero ostruiti armiamoci di spillo da sarta e andiamo con delicatezza a pulire, poi prima di rimontarli nella loro sede diamo loro anche una bella soffiata con un compressore.

Se invece si ritiene necessario fare una revisione del carburatore più approfondita bisogna smontare tutto il “corpo” ed avere a portata di mano un “kit di revisione” completo di guarnizioni, spillo e galleggiante nuovi.

LEGGI ANCHE: Come pulire il carburatore – Guida pratica

– Verificare lo stato dei pneumatici

Per la nostra sicurezza è fondamentale verificare lo stato dei pneumatici, non solo la pressione di gonfiaggio ma anche il consumo del battistrada.

Tutti gli penumatici, ma soprattutto quelli della Vespa essendo piccoli, è necessario che siano sempre in ottimo stato in quanto hanno minore superfice di “appoggio” sull’asfalto ed in caso di pioggia devono garantire il corretto smaltimento dell’acqua. Se il battistrada non risulta adatto si deve ovviamente sostituire il penumatico.

Se le gomme sono ancora “in forma” controlliamo la pressione di gonfiaggio rispettando i valori riportati sul libretto di uso e manutenzione.

LEGGI ANCHE: Come sostituire gli penumatici alla Vespa

– Verificare l’olio della trasmissione e del motore




come sostituire olio motore vespaQuesta verifica ovviamente dipende dal kilometraggio percorso dall’ultimo cambio dell’olio; vi ricordo che le Vespa 4 tempi hanno sia l’olio della trasmissione sia quello motore (col suo filtro). Utilizzate sempre olio di gradazione raccomandata nel libretto di uso e manutenzione; inoltre è obbligatorio smaltire l’olio “vecchio” nella maniera corretta presso i centri autorizzati.

LEGGI ANCHE: Come sostituire l’olio alla Vespa

– Verificare il freni

Ultima verifica fondamentale per il nostro tagliando alla Vespa è quella da effettuare sui freni; esistono due tipologie di freno: a tamburo e a disco.

Le Vespa storiche sono equipaggiate con i classici freni a tamburo, i quali sono difficilmente verificabili; le ganasce col materiale d’attrito hanno una lunga durata e solitamente conservano a lungo la loro efficacia, comunque se si viaggia molto è bene togliere il tamburo e controllarle.

Le Vespa più moderne montano freni a disco, i quali sono facilmente verificabili: la prima “occhiata” va data alle pasticche collocate dentro la pinza facendo attenzione al loro spessore; successivamente bisogna controllare lo stato del disco e in particolare l’eventuale presenza di righe ecc… e del suo spessore aiutandoci con un calibro, una volta misurato va verificato il rispetto dello spessore minimo, di norma riportato sulla parte interna del disco.

LEGGI ANCHE: Come cambiare i freni alla Vespa

Abbiamo terminato il tagliando alla Vespa, siamo pronti per viaggiare per le strade del Mondo!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!

Matteo Becuzzi

Ciao, sono un ragazzo di 26 anni con una passione sfrenata per i motori, in particolare per la Vespa, mia compagna di avventure dal 2012. Ho anche un debole per la Ferrari, ma questa è un'altra storia...