Come si riconosce un vero Vespista

Ci sono milioni di Vespisti in giro per il Mondo, tutti diversi fra loro ma con una passione in comune: la Vespa! Ma come si riconosce un vero Vespista?




Piazza dei cavalieriIl primo fattore che ci fa riconoscere un vero Vespista è la sua sconfinata conoscenza della storia Vespistica; il Vespista conosce ogni piccolo risvolto della Vespa, comprese tutte le numerose leggende che si raccontano sul conto di questo splendido mezzo; come per dirne una su tutte “Il motore della Vespa MP6 è un motorino di avviamento di un carro armato della Seconda Guerra Mondiale”.

Una per una…

Oltre a conoscerne la storia, il Vespista, conosce perfettamente anche ogni modello di Vespa ma non solo; conosce anche ogni variante dello stesso modello fin dalle finezze più impensabili; ad esempio l’adesivo “Piaggio” apposto dietro alla sella della Vespa PX: nella prima serie “Piaggio” è scritto in bianco su sfondo nero, mentre sulla PX Arcobaleno “Piaggio” è in nero su sfondo grigio molto chiaro. E questa è solo una delle tante.

Il vero Vespista parla con la sua Vespa come se parlasse con una persona, ne parla anche con gli altri Vespisti come se fosse una persona, non di un semplice oggetto, la accudisce dandole il miglior olio e la migliore benzina possibile, la pulisce con i migliori prodotti in commercio, la protegge con il telo “coprivespa” e le da una pacchetta sul manubrio quando la parcheggia nel garage, come per ringraziarla per averlo fatto divertire nel corso del suo viaggio appena finito.

LEGGI ANCHE: Quale olio per miscela scegliere? Guida all’acquisto

Quando la sua Vespa ha un problema, il Vespista ha il numero diretto del “dottore”, o meglio, l’amico meccanico di cui si fida di più, l’unico che può metterle le mani addosso per farla “stare meglio”.




Palaia San MartinoTanti i km in sella!

Il vero Vespista conosce le strade come un camionista, ogni curva, ogni paese… è tutto nella sua mente scolpita da migliaia e migliaia di kilometri macinati con la sua fidata Vespa nel corso degli anni.

Durante un viaggio, il Vespista, è alla costante ricerca di un punto panoramico per fare delle belle foto alla sua Vespa, trattandola come una “top model”.

Ultimo fattore in lista, ma non d’importanza, il vero Vespista si riconosce dalla sua giacca: più toppe ci sono cucite sopra  più è “navigato” in questo fantastico Mondo!

Ora sapete come si riconosce un vero Vespista, questi sono i fattori principali, se ne sapete altri e volete farmeli sapere anche a me seguitemi su Instagram e su Facebook e inviatemi un messaggio!!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!

Avatar

Matteo Becuzzi

Ciao, sono un ragazzo di 24 anni con una passione sfrenata per i motori, in particolare per la Vespa, mia compagna di avventure dal 2012. Ho anche un debole per la Ferrari, ma questa è un'altra storia...