Cosa vedere a Bolgheri e dintorni

Oggi parleremo di cosa vedere a Bolgheri e dintorni, un antico piccolo borgo nei pressi di Castagneto Carducci a circa 50 km da Livorno e circa 20 km da Cecina, deliziandoci con piccoli scorci di territorio toscano e magari sorseggiando un pò di vino di produzione locale rinomato in tutto il Mondo; ovviamente sempre in sella alla nostra instancabile Vespa.

LEGGI ANCHE: Cosa vedere a Cecina e dintorni




Come si arriva?

Per arrivare al cospetto di questo gioiello toscano dobbiamo percorrere la SP39, denominata anche “Vecchia Aurelia”, al km 270 circa, troveremo l’Oratorio di San Guido, costruito dalla famiglia Della Gherardesca nel 1703 in memoria dell’antenato Guido; a questo punto, di fronte all’oratorio si trova la  la SP16 denominata di “San Guido” la quale porta direttamente a Bolgheri; questo viale di circa 5 km è incorniciato da cipressi famosi nelle poesie del poeta Giosuè Carducci, infatti lui ha radici profonde in questo territorio, sua nonna Lucia è natia di Bolgheri, a lei è dedicata una statua posta nella piazza del borgo, il poeta con la sua famiglia passò alcuni in anni in estrema povertà, infatti il piccolo Giosuè non frequentava neppure la scuola.

Arrivati nei pressi del borgo possiamo parcheggiare la Vespa in un parcheggio sterrato il quale lo troveremo sulla nostra destra, incamminandoci verso il borgo, dopo poche centinaia di metri arriveremo davanti al portale d’ingresso al borgo (foto di copertina) il quale non è altro che una porzione di mura a protezione dell’antico castello di Bolgheri; oltrepassato questo portale verremo idealmente teletrasportati indietro nel tempo di secoli, appena entrati dentro al borgo si respira già la storia del quel piccolo paesino arroccato sulle Colline Metallifere.

Subito dopo il portale d’ingresso, sulla destra troviamo la Chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo, cioè l’edificio più antico del borgo, anche se nella sua storia ha ricevuto alcune ristrutturazioni, poco più avanti ci immergiamo nel borgo, percorrendo le sue strade costeggiando le vecchie case, le quali al suo interno contengono altrettanti tesori, come ad esempio le caratteristiche botteghe.




Passata la piazza centrale, sulla destra, troveremo un punto panoramico, dal quale nelle belle giornate si può vedere anche l’Isola d’Elba.

LEGGI ANCHE: All’Isola d’Elba in Vespa (parte 1)

Un ulivo centenario

Proseguendo in questo itinerario ci troviamo di fronte un ulivo vecchissimo, infatti questa pianta, porta con se una targhetta con su scritto “Circa del 1720”, avendo quindi quasi 300 anni… ne ha vista di storia!!

Prendendo una stradina sulla destra, arriveremo al Cimitero monumentale del borgo, dove è sepolta la nonna di Carducci, Lucia; entrando in questo cimitero verremo accolti da una loquace guida, la quale vi spiegherà ogni minimo segreto di quel luogo, che da l’idea di essere macabro, ma in realtà non lo è.

Tappa obbligatoria la bottega “Da Rina” dentro alla quale troverete centinaia di souvenirs che potrete comprare come ricordo del piccolo borgo.

Bolgheri e i suoi dintorni sono uno dei tanti gioielli che possiamo trovare in Toscana, in questo caso nella provincia di Livorno, a pochi km dalla splendida Costa degli Etruschi. Un luogo dove il tempo pare essersi fermato.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!

Avatar

Matteo Becuzzi

Ciao, sono un ragazzo di 24 anni con una passione sfrenata per i motori, in particolare per la Vespa, mia compagna di avventure dal 2012. Ho anche un debole per la Ferrari, ma questa è un'altra storia...