Storie di Vespa – Elia e Marco

Elia e Marco sono due Vespisti che hanno partecipato al primo raduno virtuale “Vespa in Garage”, svoltosi sulla mia pagina Instagram (seguitemi per rimanere sempre aggiornati @viaggiareinvespa.it). Le tre coppie con più “like” si sono aggiudicati un articolo personalizzato sul mio blog: i primi due sono, appunto, Elia e Marco! (@corazzaelia e @lazzalazer su Instagram).




Elia SpecialLa Vespa di Elia

Elia ha partecipato al raduno virtuale con la sua Vespa 50 Special blu regalatagli, in occasione del 14° compleanno, da suo nonno! Ovviamente questa è la sua Vespa preferita ma apprezza molto anche la “Farobasso” di “Vacanze Romane” e l’intramontabile ET3.

LEGGI ANCHE: Il Mito Vespa e il cinema

La sua passione per la nostra due ruote inizia quando aveva 6 anni: suo padre e suo nonno lo portavano a vedere i raduni vespistici, subito si innamorò della Vespa e di tutto l’ambiente che la circonda e si promise che un giorno avrebbe partecipato anche lui ad un raduno.

Ci riuscì qualche anno dopo ma il meteo non fu dalla sua parte, infatti il suo primo raduno fu completamente sotto l’acqua ma nulla poteva fermare la sua voglia di provare quella nuova esperienza. “Armato” di tuta impermeabile e casco integrale accese la Vespa e, insieme ai suoi amici, partì per il suo primo raduno: un tour di 50km sotto una pioggia battente fu il tanto atteso “Battesimo Vespistico”!

Il suo viaggio più bello è stato quello verso le “Grotte di Pradis” (PN) con altri Vespisti del suo Vespa Club: il V.C. Barco; un percorso pieno di tornanti di montagna fatti tutti “in piega”.

Attualmente sulla sua Special monta un 75DR con albero originale, carburatore 19-19, campana 3 marce 21/67, frizione con molla rinforzata e una bella marmitta “Proma”; prossimamente, però, ha intenzione di metterci nuovamente mano e aggiornarla con un 115cc Polini, carburatore 22-22, e tante altri accorgimenti che renderanno la sua Vespa un piccolo “mostro”.




P125X Marco

La Vespa di Marco

Marco ha partecipato al raduno virtuale con una bella Vespa P125X elaborata che fa il paio con una 50 Special prima serie. La sua Vespa preferita, però, è la GS, che con la sua grazia ed eleganza ha stregato tantissimi altri Vespisti, me compreso.

Il raduno del quale ha un miglior ricordo risale a due anni fa: era organizzatore insieme ai suoi amici del gruppo “V.B.M. Vespisti Bassa Modenese” e il suo compito era quello di fare la “staffetta” agli incroci (servono a dirigere il “serpentone” dei Vespisti lungo il tracciato del tour), accogliere i partecipanti e tante altre cose che si racchiudono nell’organizzazione di un raduno; il quale poi si concluse con un bel pranzo nelle campagne Solieresi vicino Modena, in una azienda agricola che tratta le mucche “chianine” e la loro pregiata carne.

Il suo viaggio più bello è stato quello fino a Pontedera: partito da Modena e attraversati gli Appennini arrivò nella città della Vespa per conoscere la sua storia raccontata al Museo Piaggio. Un altro viaggio degno di nota è quello fatto alla volta di Marina di Ravenna con la Special 50 3 marce originale.

LEGGI ANCHE: Pontedera: Città dei Motori e della Vespa

Sulla sua P125X monta un Polini 177cc, però il “pezzo forte” è l’estetica: infatti monta tanti optional estetici che rendono il “Vespone” più grintoso come i faretti stile BMW GS con luce “angel eye” ai lati del bauletto, faro anteriore “full led”, tachimetro digitale e caricatore usb, freno a disco anteriore e frecce con lente grigio fumè.

Gli altri partecipanti?

Nei prossimi giorni arriveranno altri due articoli con le due coppie del podio dei partecipanti al 1° Raduno Virtuale “Vespa in Garage”!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo adesso con i tuoi amici!

Avatar

Matteo Becuzzi

Ciao, sono un ragazzo di 24 anni con una passione sfrenata per i motori, in particolare per la Vespa, mia compagna di avventure dal 2012. Ho anche un debole per la Ferrari, ma questa è un'altra storia...